Messaggio
  • Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall’Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè di quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.
    Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L’utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all’uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Comunicato stampa

Conclusa la dodicesima edizione del Rally del Tirreno. La gara siciliana, divenuta la classica di mezza estate, ha incoronato per il secondo anno consecutivo Michele Coriglie e Marco Piras. I due alfieri della Cst Sport, a bordo di una Peugeot 207 Super 2000, hanno preceduto La Renault Clio Super 1600 di Giuseppe Nucita e Maurizio Messina. Il podio è stato completato da Marcello Rizzo e Antonio Pittella.

 

-Villafranca Tirrena- E’ stato un continuo susseguirsi d’emozioni il 12° Rally del Tirreno. La manifestazione, organizzata dalla Top Competition e valevole per il Trofeo Rally Nazionali ha regalato agli spettatori continui colpi di scena. Hanno vinto, dopo nove combattutissime prove speciali, su una Peugeot 207 Super 2000, Michele Coriglie e Marco Piras che hanno così colto il bis della scorsa edizione. I due portacolori della scuderia Cst Sport si sono battuti con la vettura gemella di Salvo e Claudia Armaleo, costretti al ritiro in seguito a noie meccaniche. Dopo l’abbandono dei propri rivali per Coriglie e il suo navigatore si sono spianate le strade del successo. “Devo ringraziare i miei sponsor e tutto il mio team che ancora una volta mi hanno fornito un mezzo eccezionale - ha detto Coriglie – vincere una gara per la seconda volta regala sempre grandi emozioni”. La piazza d’onore è andata a Giuseppe Nucita e Maurizio Messina. I due portacolori della scuderia Phoenix, grazie alla seconda posizione nella gara tirrenica, hanno portato a casa la vittoria in campionato. Fantastica la lotta per il terzo gradino del podio. A contendersi la posizione due equipaggi. Il duello si è concluso in favore di Marcello Rizzo e Antonio Pittella soltanto all’ultima speciale. I due, con la loro Renault New Clio di Gruppo R, hanno avuto la meglio per pochi decimi di secondo sulla Renault Clio Super 1600 condotta da Giuseppe Arena e Gaetano Caputo. Buona la gara di Marcello Rizzo e Venera Ilacqua che hanno completato la “top five”. L’equipaggio di casa è riuscito a regalare un buon risultato ai propri supporters. Degna di nota la bagarre per la sesta piazza. A contendersi la posizione, con distacchi centesimali, sono stati tre equipaggi. Al termine hanno concluso nell’ordine: Trifirò-Abate, Messina-Barbaro e Mirabile-Calderone. Tra le autostoriche la vittoria è andata alla Porsche 911 Rsr di Giovanni Spinnato e Sandro Failla. Numeroso l’afflusso di pubblico che, approfittando della serata dalle temperature gradevoli, si è assiepato in quindicimila unità lungo le spettacolari curve del tracciato, solo 49 gli equipaggi all’arrivo degli 88 partiti.

 

Classifica Generale

1) Coriglie-Piras Peugeot 207 Super 2000 in 53’36”,9

2) Nucita-Messina Renault Clio Super 1600 a 20”,6

3)Rizzo-Pittella Renault Clio Gruppo R a 1’08”,3

4) Arena-Caputo Renault Clio Super 1600 a 1’08”

5) Rizzo-Ilacqua Renault Clio Super 1600 a 1’46”,3

6) Trifirò-Abate Renault Clio Super 1600 a 1’59”,0

7) Messina-Barbaro Renault Clio Gruppo R a 2’07”,0

8) Mirabile-Calderone Fiat Punto Super 2000 a 2’07”,

9) Trupiano-Turra Renault Clio Gruppo R a 2’23”,4

10) Nastasi-Stassi Peugeot 106 Rally Gruppo A a 2’28”,5